Che storia si nasconde dietro?

Consorzio Vittone

Il Consorzio Vittone fa riferimento all’architetto Bernardo Vittone, dal cui progetto nacque nel 1754 l’omonimo Palazzo che in Pinerolo è stato destinato dall’Amministrazione cittadina alla collocazione dei Musei Civici. L’architetto Vittone usava “firmare” molte sue opere, tuttora presenti in varie importanti città del Piemonte, con una conchiglia e da questo segno Ezio Giaj ha voluto riprendere il logo del Consorzio Vittone che è anche un segno di ricchi contenuti e di prosperità.

Il Consorzio Vittone è composto da:

  • Ezio Giaj Presidente
  • Piero Ricchiardi Vice Presidente
  • Angela Romei per il Museo Civico Didattico di Scienze Naturali “Mario Strani”
  • Mauro Ughetto per la Collezione Civica d’Arte di Palazzo Vittone
  • Enrico Lantelme per il Museo Civico Etnografico del Pinerolese MUSEP

Il Consorzio Vittone nasce per volontà dell’Amministrazione della Città di Pinerolo e con la partecipazione delle Associazioni che gestiscono i Musei Civici: Collezione Civica d’Arte di Palazzo Vittone, Museo Civico Etnografico del Pinerolese MUSEP, Museo Civico di Archeologia e Antropologia, Museo Civico Didattico di Scienze Naturali “Mario Strani” e Casa del Senato “La Necropoli della Doma Rossa”.


Il Consorzio Vittone attualmente si occupa della bigliettazione dei Musei Civici: la MUPI CARD Sistema Musei Pinerolo.
La MUPI CARD è introdotta dal 1° settembre 2019 presso i Musei Civici della Città. Con la MUPI CARD vi si potrà accedere, al costo di 5 Euro all’anno ed è gratuita per minori di 18 anni e i possessori di Abbonamento Musei Torino Piemonte, oltre alle gratuità di legge: soggetti diversamente abili, over 65, giornalisti e militari in divisa. Si potrà accedere liberamente anche a tutte le mostre temporanee che i Musei di Pinerolo realizzano al loro interno o presso sedi distaccate.

Una CARD per 9 Musei per 365 giorni

Dove si compra? Presso i Musei Civici nei rispettivi orari di apertura e presso l’Ufficio del Turismo di Pinerolo, in via del Duomo 1 (di fronte al Comune).

Ma sappiamo che i Musei di Pinerolo son 9 e gli altri 4? L’ingresso agli altri Musei della Città: Museo Storico dell’Arma di Cavalleria, Museo Storico del Mutuo Soccorso, En Plein Air Arte Contemporanea e Museo della Diocesi di Pinerolo, è libero con o senza la MUPI CARD o l’Abbonamento Musei Torino Piemonte o altre gratuità previste dalla legge.

Siamo a tua disposizione...

Scrivici

Restiamo in contatto